Orientamento Online: cos’è e come funziona.

La definizione di Orientamento Online

Partiamo dalla cosa più semplice e utile, ossia definiamo cos’è l’Orientamento Online:

definizione orientamento online

Un processo di orientamento informativo in cui viene sfruttato il potenziale offerto dagli strumenti web per fornire indicazioni, informazioni di diverso livello (didattico, organizzativo, burocratico, ecc.) e per fornire supporto ai propri utenti.Luca Vanin - Orientare online (Mnamon, 2015)

Il modello dell’Orientamento Online può essere applicato a diversi contesti:

  • Università
  • Enti e agenzie di formazione di tutti i tipi
  • Pubbliche amministrazioni
  • Aziende e realtà produttive

In linea di massima, è possibile utilizzare i modelli e gli strumenti dell’Orientamento online in tutti i contesti in cui:

  • È necessario informare più persone contemporaneamente
  • È necessario orientare utenti e persone tra più scelte
  • È utile fornire indicazioni continuative nel tempo
  • È necessario preparare gli utenti finali prima che entrino in contatto con una realtà organizzativa o un processo

Dove nasce l’Orientamento Online

Diamo un’occhiata a quasi tutte le Università italiane e osserveremo come la quasi totalità di esse comunicano con gli studenti attraverso il web: ormai è da diversi anni un dato di fatto!

Se osserviamo i contenuti, noteremo che la maggior parte dei siti mostrano una serie di contenuti analoghi e quasi sempre troveremo:

  • Guida dello Studente in formato digitale
  • Calendario delle lezioni
  • Calendario degli esami
  • Iniziative di supporto per gli studenti
  • Informazioni sulla laurea e sul tirocinio, o stage, quando previsti.

 

Cover - Orientamento - 05La strumentazione web assume pertanto un ruolo centrale nel comunicare le più importanti informazioni necessarie alla partecipazione ad un processo formativo universitario.

Tale diffusione è legata indubbiamente ad una serie di cambiamenti sociali di un certo rilievo. In primo luogo, Internet consente ad un’Università di fornire in modo rapido e immediato una serie di informazioni costantemente disponibili in rete, indipendentemente dagli orari degli uffici, dal periodo dell’anno, dalla presenza di personale.

In secondo luogo, tali informazioni sono disponibili per tutti gli utenti, ovunque essi si trovano, senza necessità di muoversi negli spazi fisici dell’Ateneo.

In terzo luogo, grazie al web è possibile sia una comunicazione unidirezionale (università -> utente), sia una comunicazione bidirezionale (università <-> utente), sebbene questa, in alcuni casi, spinga l’organizzazione a perdere i vantaggi precedentemente elencati, in quanto costringe all’impiego di personale in grado di rispondere alle richieste provenienti dagli utenti (Vanin, 2006; Vanin & Castelli, 2010).

Un ulteriore aspetto, non certo marginale, risiede nella visibilità che il web offre agli Atenei: in un mercato sempre più competitivo anche a livello di istruzione universitaria, l’utilizzo di strumenti aggiornati, in linea con la realtà sociale in cui si sviluppano, diventa una priorità importante.

In tale scenario, possiamo individuare le basi dell’orientamento online.

Quindi l’Orientamento online riguarda:

  • Tutto ciò che precede l’ingresso di una persona in un processo o in un’organizzazione
  • Tutto ciò che riguarda la scelta, l’orientamento informativo, l’orientamento formativo
  • Tutto ciò che riguarda il processo di ingresso di una persona in un sistema complesso

Leave a Reply

Your email address will not be published.